Greggio in salita nonostante i timori sulla sovrapproduzione

Greggio in salita nonostante i timori sulla sovrapproduzione

Bisognerà attendere l’esito del vertice virtuale OPEC+ di giovedì nel quale si cercherà di risolvere la guerra dei prezzi tra Russia e Arabia Saudita.


Il prezzo del greggio è in salita negli scambi asiatici di questo mercoledì, dopo i forti cali della seduta precedente.

Nelle ultime due sedute l’oro nero ha fatto un giro sulle montagne russe: i future del Brent sono saliti dell’1,95% a 32,49 dollari dopo il calo del 10% della seduta precedente. I future del greggio WTI USA fanno un balzo del 5,12% a 24,84 dollari alle 10:13 PM ET (3:13 AM GMT), dopo il calo del 3,57% della seduta precedente.

I prezzi sono scesi dopo che l’American Petroleum Institute (API) hanno mostrato un aumento di 11,9 milioni di barili nelle scorte di greggio per la settimana terminata il 3 aprile.

Bisognerà attendere l’esito del vertice virtuale OPEC+ di giovedì nel quale si cercherà di risolvere la guerra dei prezzi tra Russia e Arabia Saudita.

Ma secondo alcuni il vertice non sarà abbastanza.

“Con 28 milioni di barili al giorno di sovrapproduzione ad aprile e 21 milioni di barili al giorno di sovrapproduzione a maggio, il tagli alla produzione realmente necessari potrebbero essere troppo per i produttori”, ha dichiarato alla CNBC Bjornar Tonhaugen di Rystad Energy.

 

 

#MILANOMFX

 

 

Fonte:www.investing.com